Posa di pannelli a messaggio variabile: applicazione reverse charge.

02Apr08

Se l’attività svolta da una società subappaltatrice rientra – anche se in via non prevalente – nella categoria (identificata dal codice attività 43.21 di ATECO 2007) che identifica le imprese che installano impianti facenti parte integrante di edifici o strutture simili (comprese quindi le autostrade), le relative prestazioni rese nei confronti dell’appaltatore devono essere assoggettate al regime del reverse charge.

(Risoluzione Agenzia delle Entrate 28/03/2008, n. 113/E)

Annunci


No Responses Yet to “Posa di pannelli a messaggio variabile: applicazione reverse charge.”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: