IVA. Reverse charge facoltativo: via libera al rimborso al soggetto non residente.

11Apr08

La società estera che ha effettuato un’operazione di cessione territorialmente rilevante in Italia, a fronte della quale l’acquirente (soggetto passivo residente in Italia) ha adempiuto agli obblighi IVA in virtù del c.d. reverse charge facoltativo, è legittimata a presentare istanza di rimborso ai sensi dell’art. 38-ter, D.P.R. n. 633/1972. Il diritto al rimborso può essere esercitato solo per il periodo antecedente l’eventuale identificazione diretta in Italia da parte della società estera; per le operazioni poste in essere successivamente, il contribuente è tenuto ad adempiere i relativi obblighi, ovvero a far valere i relativi diritti attraverso la posizione IVA aperta in Italia.

(Risoluzione Agenzia delle Entrate 08/04/2008, n. 137/E)

Annunci


No Responses Yet to “IVA. Reverse charge facoltativo: via libera al rimborso al soggetto non residente.”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: