Diritto a detrazione: l’esercizio può essere assoggettato a termine di decadenza.

09Mag08

Non contrasta con la VI direttiva IVA la normativa italiana che prevede un termine di decadenza per l’esercizio del diritto a detrazione: ciò a condizione che siano rispettati i principi di equivalenza e di effettività. Con particolare riferimento al principio di effettività, non può ritenersi violato per il solo fatto che all’amministrazione fiscale sia riconosciuto – ai fini dell’accertamento dell’IVA non assolta – un termine che eccede quello concesso ai soggetti passivi per l’esercizio del loro diritto a detrazione. Tuttavia, non è ammissibile una prassi di rettifica delle dichiarazioni e di accertamento dell’imposta che sanzioni l’inosservanza degli obblighi contabili e di dichiarazione, con il diniego del diritto a detrazione in caso d’applicazione del regime del reverse charge.

(Corte Giust. CE Sentenza, Sez. III, 08/05/2008, n. C-95/07 e C-96/07)

Advertisements


No Responses Yet to “Diritto a detrazione: l’esercizio può essere assoggettato a termine di decadenza.”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: