Addizionale comunale, vita breve per due codici tributo.

21Mag08

Dal prossimo 30 maggio non saranno più utilizzabili i codici tributo 382E e 383E, che erano stati istituti con la risoluzione 367/2007 per consentire agli enti pubblici il versamento, tramite lo specifico modello “F24 enti pubblici”, dell’addizionale comunale all’Irpef trattenuta sugli emolumenti corrisposti nel 2007. Dal 1° gennaio 2008, infatti, l’imposta va versata direttamente al comune di riferimento, secondo quanto disposto dalla Finanziaria 2007, con le modalità operative dettate dal decreto Mef del 5 ottobre 2007.

Annunci


No Responses Yet to “Addizionale comunale, vita breve per due codici tributo.”

  1. Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: