Bonus energia anche per i "lavori in corso": Risoluzione n. 295/E dell’11 luglio 2008.

12Lug08

Sì all’eco-bonus anche se l’iter procedurale non è stato completato. E’ possibile usufruire della detrazione del 55% per le spese, sostenute nel 2007, per interventi di climatizzazione invernale, iniziati lo scorso anno e non ancora portati a termine; basta attestare che i lavori sono ancora in corso. Inoltre, nel calcolo del tetto di detrazione spettante (100mila euro), le spese sostenute in anni diversi per lo stesso intervento vanno considerate cumulativamente.

E’ quanto chiarisce l’agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 295/E dell’11 luglio 2008, in risposta all’interpello presentato da un contribuente che, nel maggio 2007, aveva iniziato lavori di riqualificazione energetica, in particolare di climatizzazione invernale; lavori che, nel 2008, sono ancora in corso. Il contribuente ritiene di poter usufruire della detrazione del 55% fino al valore massimo previsto per l’agevolazione di 100mila euro.

I tecnici dell’Agenzia fanno preliminarmente un excursus della disciplina in materia, ricordando che la Finanziaria 2007 ha introdotto una detrazione del 55%, per un valore massimo di 100mila euro, per le spese effettuate per interventi di riqualificazione energetica, tra cui sono compresi quelli di climatizzazione invernale. La Finanziaria 2008 ha esteso l’agevolazione anche alle spese sostenute nel triennio 2008-2010, stabilendo che è possibile ripartire la detrazione in un numero, compreso tra 3 e 10, di quote annuali di pari importo "a scelta irrevocabile del contribuente, operata all’atto della prima detrazione".

Successivamente, il decreto interministeriale del 7 aprile ha specificato che per gli interventi di riqualificazione energetica realizzati nel 2008 come proseguimento di quelli iniziati nel 2007, per calcolare il valore massimo della detrazione spettante, "si tiene conto anche delle detrazioni fruite negli anni precedenti".

Lo stesso decreto ha stabilito l’iter procedurale da seguire per avvalersi dell’agevolazione per la prosecuzione di lavori iniziati nel 2007 e ancora in corso, specificando che si può fruire della detrazione attestando che gli stessi non sono ancora terminati.

In base a queste considerazioni, la risposta dell’Agenzia è chiara: il contribuente può usufruire del bonus del 55% già per le spese del 2007, anche se i lavori non sono conclusi e, per questo motivo, non può ancora presentare ancora la documentazione richiesta.

Per quanto riguarda, invece, il calcolo del valore massimo della detrazione (100mila euro), occorre tenere conto in modo cumulativo delle spese effettuate nei diversi anni per lo stesso intervento.

Fonte: Agenzia Entrate



No Responses Yet to “Bonus energia anche per i "lavori in corso": Risoluzione n. 295/E dell’11 luglio 2008.”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: