Detrazione del 36%: ammessa anche in caso di bonifico incompleto.

18Lug08

Il condominio può usufruire della detrazione del 36% delle spese di ristrutturazione edilizia prevista dall’art. 1, legge n. 449/1997, per le spese pagate a seguito di procedimento giudiziario, anche quando i pagamenti effettuati a saldo delle fatture emesse dall’impresa edile siano stati eseguiti mediante bonifico postale on-line che riporti la causale “Estinzione debito secondo la sentenza del Tribunale di …”, ma non l’indicazione del codice fiscale ovvero della partita IVA dei soggetti: l’incompletezza dei dati esposti nel bonifico è colmata dalla sussistenza di un nesso di causalità tra il versamento effettuato, l’emissione della fattura e l’esecuzione dei lavori.
Sintesi della notizia pubblicata in Ipsodaily – Quotidiano di informazione su fisco, lavoro e impresa

(Risoluzione Agenzia delle Entrate 15/07/2008, n. 300/E)



No Responses Yet to “Detrazione del 36%: ammessa anche in caso di bonifico incompleto.”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: