Spese di vitto e alloggio: nessuna detrazione Iva per le spese di rappresentanza.

09Set08

Nell’ambito delle spese riguardanti pranzi e cene, sopportate da imprese e professionisti, la detrazione Iva spetta solamente quando i costi si riferiscono a colazioni di lavoro o a spese di pubblicità e propaganda. Secondo quanto stabilito dalla circolare numero 35/E del 2008 dell’Agenzia delle Entrate, se i costi si configurano come spese di rappresentanza, l’Iva su tali componenti negative non può essere detratta, in quanto la Manovra d’estate non ha modificato l’articolo 19-bis1, comma 1, lettera h) del Testo Unico Iva.

Fonte: Il Sole 24 Ore



No Responses Yet to “Spese di vitto e alloggio: nessuna detrazione Iva per le spese di rappresentanza.”

  1. Lascia un commento

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger cliccano Mi Piace per questo: